La MUSICA – Il dibattito sulla musica cyberpunk

Definire “musica cyberpunk” è difficile, forse impossibile. Se parlare di cinema cyberpunk può avere senso (generalmente tutti sono d’accordo nel considerarne lecita l’esistenza e una qualche definizione), lo stesso non vale per una presunta musica cyberpunk. Il dibattito è comunque molto acceso, e chi pensa che la musica cyberpunk possa avere una propria esistenza e definizione legittimata, si divide fra due opposti fronti:

1) musica cyberpunk per le tematiche sviluppate all’interno dei testi, indipendentemente dal genere musicale. Sarebbe quindi una corrente più di lyrics che musicale in senso stretto.

2) musica cyberpunk per l’uso di apparecchiature tecnologico/informatiche e sonorità elettroniche, indipendentemente dal fatto che nei testi si rilevino tematiche proprie del genere letterario o riferimenti allo scenario cyberpunk.

billy-idol-cyberpuk-album-cover-musicaSe è vero che il punto d’incontro tra le due linee di pensiero potrebbe essere Billy Idol, che nel suo album del 1993 intitolato proprio “Cyberpunk” accosta testi cyberpunk ad un rock ibridato con l’elettronica, è altrettanto vero che non bastano un artista e un album per affermare l’esistenza di un genere musicale. Ciò detto, è innegabile far notare come Industrial prima di tutto (e derivati Rock/Metal), oltre a EBM (Electronic Body Metal), Aggrotech (genere Techno), PsyTrance/Goa, Dubstep – e altri generi più o meno contaminati dall’elettronica – siano stati spesso considerati parte integrante di una presunta “musica cyberpunk”. Nessuno però ha finora azzardato una definizione che possa giustificare tali considerazioni.

Clock DVA, Dope Stars Inc., Nine Inch Nails, Skinny Puppy, Front 242, Front Line Assembly, Ministry, Deathstars, Combichrist, Prodigy, Punish Yourself, e chi più ne ha più ne metta. Band di musica cyberpunk? Oppure solo artisti che in qualche modo possono essere ricondotti ad una certa estetica cyberpunk o ad una proiezione mentale della musica che ognuno di noi (soggettivamente, quindi) pensa sarebbe adatta ad un mondo cyberpunk? Real cyberpunks listen to whatever the fuck they want!recita la pagina“Cyberpunk Music” di The Cyberpunk Project, e chi può argomentare il contrario?

punish-yourself-singer-dx69-cyberpunk-musica-italiaLa musica cyberpunk non esiste; così si legge su una nota facebook di Cyberpunk Academy, è non è la sola voce nel coro dei negazionisti della musica cyberpunk. Un articolo su Hacker Kulture cerca di far luce sulla confusione attorno al termine “musica cyberpunk” non arrivando però a definire un genere musicale, quanto a porsi interrogativi su quale sia la “musica moderna che dovrebbe accompagnare il cyberpunk“. Domanda sicuramente interessante e delicata, a cui ognuno di noi, in mancanza di una definizione soddisfacente di “musica cyberpunk”, può dare una propria personale risposta.

Degno di nota, in conclusione, è Cyberpunk Community Soundtrack (vedi sotto), un progetto molto interessante che prova e riesce a fare musica (legata o ispirata al genere) cyberpunk, piuttosto che definirla, utilizzando la collaborazione di membri della community cyberpunk sparsi per il mondo in qualità di compositori musicali. E’ proprio grazie al materiale sonoro inviato da appassionati di cyberpunk in grado di produrre autonomamente musica (prevalentemente elettronica con inserti di vario tipo, ambient ma non solo) che viene realizzata annualmente una “colonna sonora cyberpunk” sotto forma di compilation di brani originali di qualità molto elevata. Assolutamente da non perdere.

cyberpunk-community-soundtrack-music-releases-musica

Cyberpunk Music – CyberpunkReview.com

Cyberpunk Music – Last.fm (tag)

Cyberpunk Community Soundtrack – (attualmente giunti alla terza release)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*